Guida ai Gradi Accademici

A decorrere dal 1° semestre del III anno di corso per la Laurea Triennale e dal 1° semestre del II anno di corso per la Laurea Magistrale, ogni studente ordinario può concordare un tema di lavoro con uno dei Docenti del proprio corso di studi.

Mediante istanza, su apposito modulo, controfirmata dal Docente relatore, lo studente deposita in segreteria, entro sei mesi dalla discussione, il titolo, lo schema e la bibliografia essenziale della tesi. Tale titolo rimane riservato per 5 anni solari e non può essere cambiato se non per intervenuti gravi motivi a discrezione del Direttore.

La dissertazione deve avere un’estensione tra le 60.000 e le 100.000 battute, spazi inclusi – per la laurea triennale – oppure tra le 100.000 e le 150.000 battute, spazi inclusi – per la Laurea Magistrale.

Per inoltrare istanza di discussione della tesi, lo studente deve essere in regola dal punto di vista amministrativo, di curriculum accademico e deve consegnare in segreteria 3 copie della dissertazione, controfirmate dal Relatore, 40 giorni prima della discussione (4 copie per la Laurea Magistrale).

La discussione della dissertazione avverrà previo parere scritto del Relatore e del Correlatore – designato dal Direttore – comunicati almeno una settimana prima. Si svolgerà davanti ad una Commissione composta dal Direttore, dal Relatore, dal Correlatore e da un Commissario; in caso di Laurea Magistrale presiederà il Preside della Facoltà Teologica Pugliese o suo Delegato.

La discussione prevede un primo momento in cui il candidato presenta il lavoro; successivamente  il Relatore e il Correlatore danno lettura del giudizio formulato; infine la commissione rivolge al candidato tutte le domande che ritiene opportune. In caso di Laurea Triennale, l’esame finale si conclude con una prova orale su due temi desunti dall’apposito tesario.

Il voto finale è espresso in 110/110; il titolo si considera conseguito con la valutazione minima di 66/110. In casi di prova particolarmente brillante, al voto massimo di 110/110, la Commissione può aggiungere la lode.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail